Lettura targhe: L’ultimo trend della sicurezza fisica automatizzata.

Abbiamo riassunto in 4 punti i maggiori vantaggi della tecnologia della lettura targhe che cavalcano trend nel mondo della sicurezza fisica sempre più attuali 

Il riconoscimento automatico delle targhe dei veicoli (Automatic Number Plate Recognition – ANPR) è una tecnologia ad alta precisione che permette di acquisire le immagini delle targhe anche ad alta velocità, rilevandone i caratteri all’interno delle immagini acquisite, per poi convertirle in testo e archiviarle, senza l’intervento umano. 

Ma come può davvero la lettura targhe aiutare i clienti a migliorare i flussi di accesso?  

Abbiamo riassunto in 4 punti i maggiori vantaggi di questa tecnologia che cavalca trend nel mondo della sicurezza fisica sempre più attuali: 

Maggiore sicurezza 
Entrano solo le targhe registrate a sistema, grazie ad una gestione centralizzata assegnare o eliminare un permesso d’accesso ad un veicolo sarà rapido e sicuro.

Accessi più veloci
L’applicazione di questa tecnologia nella gestione dei varchi consente di automatizzare i flussi di entrata e uscita di veicoli autorizzati in modo fluido ed efficiente, eliminando la necessità di un gesto attivo da parte delle persone e riducendo le code ai varchi.  

Risparmi
Sul lungo periodo è possibile risparmiare sulla manutenzione dell’impianto, sul personale a servizio degli accessi, e sui componenti a consumo (badge, radiocomandi, chiavi, ecc..). 

Gestione dei log di sistema
È possibile permettere un accesso rapido e sistematico ai dipendenti dell’azienda e monitorare presenze e accessi fornendo reportistiche utili a reparti di risorse umane. 

Quali sono le importanti novità dal canale?

2N e le integrazioni con dispositivi di lettura targhe
L’unione di dispositivi di video citofonia o lettori di accesso 2N con telecamere Axis adatte, colonnine iZero Selea o soluzioni di riconoscimento automatico targhe Tattile, consente di catturare la targa delle auto in arrivo e far sollevare automaticamente una barriera per le auto con targa autorizzata.  

La telecamera Axis, per essere idonea deve avere un processore Artpec 6 e superiore ed è anche necessario che sia installato il software (ACAP) della ditta Vaxtor – VaxALPR on Camera v.2.2.15. È anche possibile gestire i citofoni, modificarne le impostazioni ed eseguirne la configurazione di base direttamente da Axis Camera Station. Ad esempio, modificare il login, modificare l’utente, cambiare l’ora, riavviare e ripristinare il dispositivo. Inoltre, non è più necessaria una licenza Enhanced Video per l’integrazione con Axis Camera Station. 

Si può semplificare la gestione di tutti i dati di accesso, inclusa la targa, con il software 2N® Access Commander. I citofoni ora chiamano le unità di risposta tramite My2N cloud gratuitamente. Quindi il citofono e l’unità di risposta non devono trovarsi necessariamente sulla stessa rete. Basta solo l’accesso a internet.  

Può interessarti anche

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: