Wi-Fi6 e 5G, tecnologie complementari o sostitutive?

L’emergere simultaneo di Wi-Fi 6 e 5G è l’ultimo esempio di progressi paralleli negli standard e nelle tecnologie, ma sono ancora entrambi necessari o uno sostituirà l’altro?

Le aziende IT leader, i proprietari di immobili commerciali e i facilities managers devono sviluppare strategie che garantiscono una connettività wireless che soddisfi le esigenze in evoluzione di tutte le parti interessate. Wi-Fi 6 e 5G rappresentano gli ultimi standard wireless emergenti. Dati i progressi significativi in entrambe le tecnologie, è naturale chiedersi se entrambe sono ancora necessarie o se una sostituirà l’altra.

Premessa

Il 5G è lo standard tecnologico di quinta generazione per le reti cellulari, sviluppato sotto gli auspici del Third Generation Partnership Project (3GPP) come successore del 4G/LTE. Gli operatori di rete mobile (MNO) hanno iniziato a distribuire il 5G in tutto il mondo nel 2019.

Il Wi-Fi 6 è basato sulla famiglia di standard IEEE 802.11, che viene utilizzato per il collegamento in rete locale di dispositivi e l’accesso a Internet. Wi-Fi 6 è il nome della Wi-Fi Alliance per 802.11ax.

L’emergere simultaneo di Wi-Fi 6 e 5G è l’ultimo esempio di progressi paralleli negli standard e nelle tecnologie Wi-Fi e cellulari mobili che va avanti da oltre due decenni. Lo standard originale 802.11 Wi-Fi rilasciato nel 1997 supportava velocità massime di dati di 1 o 2 megabit al secondo. Le prime reti 3G, che sono state introdotte nel 1998, supportavano fino a 384 kilobit al secondo. I servizi 5G iniziali che saranno distribuiti nel 2020-21 supporteranno 2-4 gigabit al secondo, mentre il Wi-Fi 6 supporta più di 10 gigabit al secondo.

Le differenze tra Wi-Fi 6 e 5G

A parità di condizioni, il Wi-Fi fornisce generalmente velocità di trasmissione dati più elevate rispetto ai servizi cellulari di generazione comparabile. La velocità effettiva che un utente sperimenta dipende da molti altri fattori, tra cui la larghezza di banda del canale, il numero di utenti che condividono il canale e la distanza dalla fonte del segnale. Inoltre, la velocità dei dati è solo una misura delle prestazioni. Anche la latenza e l’affidabilità, per esempio, sono critiche per molte applicazioni. Pertanto, per capire perché una tecnologia potrebbe essere preferita all’altra, è importante esaminare altri fattori.

Con licenza e senza licenza

La prima distinzione importante è nel modo in cui lo spettro è assegnato per ciascuna delle tecnologie: usiamo qui i termini “con licenza” e “senza licenza”. Con lo spettro concesso in licenza, un’entità commerciale (in genere un ORM) acquisisce diritti esclusivi per usare bande di frequenza specifiche all’interno di un’area geografica. Con lo spettro senza licenza, la banda di frequenza è aperta all’uso di chiunque, soggetto a pratiche concordate che impediscono agli utenti di interferire l’uno con l’altro. Il 5G (come tutti i G prima di esso) opera in uno spettro con licenza mentre il Wi-Fi 6 (e tutto il Wi-Fi) opera nello spettro senza licenza.

Modelli di business

Questa distinzione licenza/non licenza si traduce direttamente in diversi modelli di business associati all’uso del 5G e del Wi-Fi.

Gli ORM distribuiscono il 5G insieme all’LTE e alle tecnologie precedenti come un’offerta di servizi a pagamento che include chiamate vocali, messaggi di testo, accesso a Internet e servizi di supporto. L’utente accede allo spettro sotto forma di un abbonamento di servizio con l’ORM. Da qui il termine “abbonato”, che descrive un utente mobile. Anche quando le organizzazioni IT aziendali o i proprietari di edifici implementano sistemi di spettro con licenza (come sistemi di antenne distribuite o piccole celle), stanno solo fornendo l’accesso alla rete e ai servizi dell’operatore, e l’operatore deve approvare lo spiegamento.

Al contrario, le reti Wi-Fi sono distribuite da un’impresa o da un locale per essere utilizzate dai propri dipendenti che accedono alla rete aziendale e dai clienti che accedono ai servizi aziendali come il check-in dell’hotel o internet. Quindi, il Wi-Fi è una parte intrinseca dell’operazione aziendale. Gli utenti domestici allo stesso modo distribuiscono reti Wi-Fi (di solito costituite da un singolo router o access point) per i membri della loro famiglia.

Tecnologia vocale

Per l’abbonato cellulare, il vantaggio del modello MNO con licenza è che la connessione alla rete è automatica, universale e pervasiva. Questo accesso senza soluzione di continuità rende il cellulare la tecnologia vocale universale perché gli utenti possono chiamare ed essere chiamati attraverso lo stesso processo, non importa dove si trovino. Anche il Wi-Fi è usato per la voce, in particolare all’interno di applicazioni come Zoom o Teams, ma questo presuppone un ambiente applicativo condiviso e procedure di chiamata specifiche dell’applicazione da parte di tutti i partecipanti.

Mobilità

La tecnologia cellulare ha anche una portata maggiore per coprire grandi spazi, ed è intrinsecamente mobile, il che significa che le sessioni degli utenti sono mantenute mentre si spostano tra le radio di servizio. La mobilità è un’altra caratteristica che rende il cellulare particolarmente adatto alle chiamate vocali, poiché l’esperienza dell’utente della chiamata vocale può essere interrotta da interruzioni di sessione, mentre molte esperienze di dati (per esempio, la posta elettronica) non lo sono. Il cellulare è anche la tecnologia su cui le organizzazioni di servizi di emergenza (vigili del fuoco, polizia, ambulanze) hanno standardizzato per le loro comunicazioni, ancora una volta a causa della sua maggiore portata, mobilità e accesso universale.

Fornitori

Al contrario, con il Wi-Fi, un’impresa privata o un proprietario di casa può creare una rete senza dipendere da un fornitore di servizi. Come tale, è il metodo di accesso predefinito per le reti aziendali e domestiche. La tecnologia Wi-Fi fornisce una connettività ad alta velocità senza contatore che può essere implementata ovunque e in qualsiasi momento dall’organizzazione o dal proprietario di casa.

Vantaggi correlati

Inoltre, poiché il Wi-Fi è implementato dall’impresa o dal proprietario del locale, permette la raccolta dei dati dell’utente finale da parte di queste entità. Questo è stato un driver significativo della diffusione del Wi-Fi, specialmente negli spazi pubblici come i luoghi di shopping e di intrattenimento, grazie a servizi come quelli offerti da 802.Wave. I dati degli utenti che vengono creati quando i visitatori partecipano a un evento o frequentano un negozio consente alle imprese di capire meglio, servire e coinvolgere i loro clienti. Sono infatti, le azioni che le organizzazioni intraprendono per monetizzare il Wi-Fi raccogliendo i dati degli utenti o mostrando annunci. I dati degli utenti sono diventati il “nuovo petrolio” nel loro valore commerciale.

Conclusioni

Nonostante i vantaggi naturali del Wi-Fi per molte forme di accesso alla rete e a Internet, ci sono ancora casi in cui il cellulare è più adatto. Quando gli utenti sono in un luogo diverso dalla loro casa o dall’ufficio, possono preferire l’uso della loro connessione cellulare piuttosto che fare i passi in più per accedere al Wi-Fi pubblico (ammesso che sia presente).

Tutto ciò spiega perché, ad oggi, né il cellulare né il Wi-Fi ha sostituito l’altro; al contrario, entrambi hanno prosperato. Le differenze persistenti di questa dinamica fondamentale continuano a rendere le tecnologie complementari piuttosto che sostitutive.

Si può persino affermare che il cellulare e il Wi-Fi guidano indirettamente la crescita dell’altro. Man mano che le applicazioni e i loro utenti diventano più dipendenti dalle connessioni Wi-Fi ad alta velocità a casa o in ufficio, questo a sua volta spinge la domanda per la stessa qualità di connessione sul cellulare quando gli utenti sono lontani dalle loro reti Wi-Fi. Allo stesso modo, la natura onnipresente della connettività cellulare richiede un’aspettativa simile di Wi-Fi; da qui, la maggiore enfasi sul Wi-Fi pubblico e su sviluppi come OpenRoaming.

Fonte: Resource Library CommScope

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: