Sensori di potenza per PDU: quali i benefici e quali caratteristiche dovrebbero prevedere

Quali sono le principali sfide che i data center manager di oggi devono affrontare?

È sicuramente essenziale garantire che i servizi di sistema e i tempi di attività siano funzionanti 24 ore su 24, 7 giorni su 7, ma è altrettanto importante individuare le migliori soluzioni per aumentare l’efficienza e ridurre al minimo i costi.

Le Unità di Distribuzione Elettrica (PDU) più moderne e sofisticate hanno opzioni di monitoraggio dell’alimentazione. Tuttavia i costi di implementazione sono potenzialmente significativi, tanto da rendere impraticabile l’upgrade.

Se invece si utilizzassero strumenti esterni per il monitoraggio dell’alimentazione, questi dovrebbero essere tenuti lontani dalle PDU per ridurre al minimo i potenziali punti di guasto. Un’eventuale mancanza di tensione potrebbe compromettere irreversibilmente l’ordinario funzionamento della propria azienda.

Monitorare costantemente il sistema si rivela la soluzione più efficace per intervenire tempestivamente, evitando conseguenze tragiche per il fatturato.

È fondamentale capire subito se un carico sta causando una variazione anomala del consumo o se risulta inattivo quando invece dovrebbe funzionare correttamente.

La soluzione proposta da Jacarta

Jacarta, fornitore leader di apparecchiature per il monitoraggio ambientale e dell’alimentazione per i settori IT, vendita al dettaglio, domestico e finanziario, propone un sensore di potenza unico nel suo genere: POWERZOOK.

POWERZOOK offre all’utente un’immediata raccolta dei dati di assorbimento del carico collegato alla PDU via SNMP, senza nessun tipo di modifica del cavo, discontinuità o spegnimento del sistema.

A cosa serve POWERZOOK di Jacarta? 

  • Intercettare una mancanza di tensione 
  • Individuare tempestivamente il guasto di un’apparecchiatura 
  • Verificare il consumo 
  • Monitorare un sovraccarico 
  • Controllare “strane” variazioni del consumo 
  • Segnalare guasti al cablaggio 
  • Monitorare il quantitativo di carico che debba consumare o rimanere inattivo 

Powerzook si installa sul cavo che vogliamo monitorare e per configurarlo si può utilizzare un normale laptop.

Una volta posizionato correttamente, i dati del consumo verranno inviati ai sistemi di monitoraggio presenti via SNMP e al web browser. I dati possono quindi essere paragonati ed analizzati nel tempo ed il consumo del rack può essere ottimizzato al meglio. 

Powerzook è duraturo, robusto e non intrusivo; una volta installato non ha bisogno di manutenzione e nell’eventualità di un cambio non crea nessuna interruzione nella infrastruttura. 

Le caratteristiche peculiari del dispositivo sono:

  • Consumo via web browser e SNMP 
  • Nessuna interruzione dei sistemi in rete per l’ installazione 
  • Compatibilità con tutti i software di management snmp 
  • Installazione via web browser o connessione remota 
  • POE 
  • Piccolo, leggero, non intrusivo 
  • Nessuna manutenzione  

Hai un’esigenza specifica? Non esitare a contattarci per ricevere più informazioni sulla tecnologia Jacarta: iot@allnet-italia.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: